PULIZIA CANALI ARIA

Normativa sulla bonifica

Le regole e gli obblighi relativi alla buona qualità dell'aria respirata negli ambienti confinati è affrontata a descritta sulla Gazzetta Ufficiale del 15 Maggio 2008, nel Nuovo Testo Unico,nel paragrafo contaminazione e cattivo stato igienico di impianti aeraulici.
 
Estratto dall' Articolo 63 del Decreto
 
Il comma 1° dell'art. 63 del Decreto, recante i requisiti di salute e sicurezza dei luoghi di lavoro, prevede che "i luoghi di lavoro devono essere conformi ai requisiti indicati nell'allegato IV" e che è il datore di lavoro che ha il dovere di provvedere a far effettuare tali controlli, pena "l'arresto da tre a sei mesi o l'ammenda da 2.000 a 10.000 euro".
Nella normativa sulla bonifica emerge come a tale profilo sanzionatorio se ne possono aggiungere altri due: quello di natura civilistica (azione di risarcimento per danno biologico e morale) e quello di natura penalistica (reato colposo).
  

 
Nel primo video è visibile lo stato iniziale di un impianto di aria forzata. Il video è ripreso dal nostro ROBOT filoguidato.

 


Nel secondo video è visibile un ciclo completo di pulizia canali. Il video è ripreso dal nostro ROBOT filoguidato.

 


Per una visione veloce o con connessioni lente apri la fotogallery relativa alla PULIZIA CANALI ARIA